Cosa sono i CFD e come funzionano

Cosa sono i CFD e come funzionano

Giocare in borsa non è alla portata di tutti, ma può diventarlo grazie a degli strumenti alternativi che servono per fare trading online: i CFD. Andiamo a scoprire come funziona il trading su CFD

Che cosa sono i CFD?

Capire cosa sono i CFD e come funzionano è un passo obbligatorio per chi vuole trarre profitto dal trading online. I CFD, acronimo di Contract for Difference (contratto per differenza), sono gli strumenti finanziari derivati più utilizzati dai trader. Si tratta di contratti che consentono di speculare sui movimenti del valore di una serie di prodotti finanziari (azioni, indici di borsa, valute, materie prime), detti sottostanti, senza possederli realmente. In sostanza fare trading con i CFD significa scambiare la differenza di valore di un asset nel mercato sottostante maturata tra il momento in cui la posizione viene aperta e quello in cui viene chiusa.

Gli scambi non si svolgono sui mercati officiali, ma OTC (over-the-counter). Operando con i contratti per differenza non si pagano né le commissioni sull’ eseguito né le imposte di bollo sul deposito titoli. Per compensare il proprio servizio, l’intermediario (broker) applica uno spread, che consiste nella differenza tra il prezzo di acquisto e di vendita del CFD.

Come funziona il trading su CFD

Quando si investe in cfd non è necessario sborsare l’intero capitale, ma è sufficiente versare una piccola percentuale del controvalore, detta margine iniziale. Il resto è preso in prestito dal broker. Operando in leva viene mosso un capitale più ampio di quello effettivamente impiegato, di conseguenza gli eventuali profitti risultano amplificati; d’altro canto, si rischia di incorrere in grosse perdite. Per evitare quanto più possibile i rischi della leva, i broker consentono di impostare strumenti quali stop e limiti che chiudono automaticamente le posizioni al livello impostato dal trader.

Con i CFD è possibile trarre profitto sia entrando con posizioni rialziste (long) che ribassiste (short). In pratica, se il trader pensa che il valore dell’asset aumenterà, aprirà una posizione long, se invece crede che il prezzo scenderà, aprirà una posizione short.

I CFD sono contratti stipulati tra due parti: l’investitore e la società di intermediazione o broker. Quest’ultimo mette a disposizione del cliente una piattaforma di trading online attraverso la quale inviare i propri ordini (previa registrazione con i propri dati personali e versamento di denaro). I migliori broker offrono anche materiale didattico per imparare a fare trading e un conto demo per provare la piattaforma e sperimentare le proprie strategie senza rischiare nulla.

Come fare trading di CFD

Come fare trading di CFD

Il cfd trading è un’attività seria ma non è esente da rischi. Per mettersi al riparo dalle truffe è fondamentale rivolgersi a broker onesti e affidabili che abbiano ricevuto un’idonea certificazione dagli organi preposti.

Esistono diverse strategie di trading che possono essere utilizzate per investire in cfd. Le principali si basano su due tipi di analisi: l’analisi fondamentale, che consiste nell’osservare i dati macro e ogni aspetto che possa influenzare i prezzi in futuro, e l’analisi tecnica, che ha l’obiettivo di prevedere la direzione del mercato attraverso l’analisi dei grafici.

Infine, uno dei segreti per ridurre il rischio del trading impulsivo è quello di rimanere fedele alla propria strategia sui CFD e di annotare tutte le transazioni eseguite per individuare eventuali punti deboli del piano di trading.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyright 2019 Triangular Trades. All Rights Reserved.